Stampa
Categoria: Impastatrici
Visite: 36068

Tanti di voi ci hanno chiesto "Quale potenza minima dovrebbe avere il motore di una Impastatrice Planetaria per essere considerata buona?". 

Potenza Minima dell'Impastatrice Planetaria: Quale dovrebbe essere?In realtà rispondere a questa domanda non è per nulla semplice ed immediato in quanto esistono svariate incognite in merito: 

 

 

Evidenziate queste incognite, precisiamo innanzitutto che la potenza di un'impastatrice planetaria (o meglio, la potenza del motore dell'impastatrice planetaria) la si esprime in "W" (ossia, WATT) o, nel caso però di elevatissime prestazioni (come nel caso della "Impastatrice Planetaria KitchenAid Artisan Professional da 1,3 HP"), in "HP" (ossia, in cavalli motore). 

 

Con Watt e con Cavalli Motore si esprime però la potenza effettiva generata dal motore dell'impastatrice, ma quanta potenza viene realmente trasmessa all'impasto

Questo dipende se il motore è a presa indiretta o a presa diretta: 

Impastatrice Planetaria: Cos'è, Quale scegliere, Dove comprarla, Come usarla e Perché preferirla alle altre impastatrici (a spirale, a forcella o a bracci tuffanti)?Il motore a presa indiretta è quello più comune tra i robot da cucina e le impastatrici planetarie oggi esistenti ad uso casalingo, ma costituisce uno spreco di corrente elettrica oltreché un logorio inutile di molti più ingranaggi. Nelle macchine con il motore a presa indiretta, questo è situato solitamente alla base della macchina o nel retro e quindi la forza motrice viene trasmessa/passata al braccio impastatore per mezzo di svariati ingranaggi. 

Il motore a presa diretta, invece, viene collocato direttamente sopra il braccio impastatore che quindi prende dal motore quasi il 100% della forza motrice generata. Questo permette un consumo di corrente di gran lunga inferiore ed una durata della macchina (per meno logorio) di gran lunga superiore (secondo i centri di riparazione un motore a presa diretta dura da 10 a 20 anni, uno a presa indiretta - con pari utilizzo - dai 2 a massimo 5 anni). 

ERGO: Un motore a presa diretta da 500 W (come per esempio quello della "Impastatrice Planetaria Kenwood KMX51 KMIX") equivale a 1.500-1.800 W di una a presa indiretta. 

 

 

CONCLUSIONE: "Quale potenza minima dovrebbe avere il motore di una Impastatrice Planetaria per essere considerata buona?". 

SE, l'utilizzo è casalingo ed il budget a nostra disposizione non supera i 150€, noi consigliamo di comprare un'Impastatrice Planetaria che abbia non meno di 800-1000W di potenza se possiede un motore a presa indiretta. 

 

Come fare a capire se l'impastatrice planetaria ha un motore a presa diretta o indiretta?

Molto semplice!

Quando non è specificatamente dichiarato, allora il motore è sempre a presa indiretta. 

 

 

DOMANDA: Quale impastatrice planetaria è buona ed economica e con una buona potenza minima del motore?

Impastatrice Planetaria Bomann Km 367 con Kit Completo di Pasta, Tritacarne e FrullatoreAvendo fatto tutte queste premesse (le precisazioni sul "personale concetto" di "buona ed economica", le unità di misura della potenza di un motore, la differenza tra motore a presa diretta ed indiretta, etc.), supponiamo di volere acquistare un'Impastatrice Planetaria buona ed economica per uso casalingo che si adopererà circa 1-2 volte la settimana per fare impasti come per la pizza o per la pasta o per il pane o per le torte o simili e con un budget di spesa intorno ai 150€.

In questo caso, allora, l'Impastatrice Planetaria più Buona ed Economica ed avente tutti gli accessori è sicuramente la "Impastatrice Planetaria Bomann Km 367 con Kit Completo di Pasta, Tritacarne e Frullatore". 

 

Questa Impastatrice Planetaria ha un motore a presa indiretta da 1000W (quindi piuttosto potente) con ben 6 velocità (anche quella più bassa che è particolarmente utile per l'impasto della pizza al fine di creare una ottima maglia glutinica e l'incordatura dell'impasto) più la funzione pulse

È dotata:

È provvista:

L'"Impastatrice Planetaria Bomann Km 367 con Kit Completo di Pasta, Tritacarne e Frullatore " è molto facile da pulire (caratteristica da non sottovalutare), ha un ottimo supporto di aiuto e garanzia, e permette di impastare sino a 2 kg di impasto con la sua ciotola in acciaio da 5 litri di capienza (noi consigliamo di comperarne una seconda al fine di, per esempio nel caso dei dolci, montare a neve gli albumi in una mentre nell'altra si fa l'impasto). 

 

Se volete visualizzare Impastatrici Planetarie differenti ossia rispondenti ad altre necessità e scelte - es. con budget inferiori (quindi impastatrici più economiche) o maggiori, con motori a presa diretta, con o senza accessori, con scocca in alluminio pressofuso o in acciaio invece che in plastica, etc. - allora vedete il nostro articolo intitolato "Come scegliere l'impastatrice planetaria migliore? Ben 5 differenti Impastatrici adatte ad ogni budget ed esigenza!". 

 

Come sempre, come abbiamo già spiegato nell'articolo intitolato "Come scegliere l'impastatrice planetaria migliore? Ben 5 differenti Impastatrici adatte ad ogni budget ed esigenza!", è bene comprare su Amazon se il costo non è superiore ai 200€, altrimenti è meglio optare per Ebay. Amazon però è imbattibile per affidabilità e per la sua ottima politica di reso, quindi noi scegliamo Amazon anche per cifre superiori.